Restauro Virtuale

I modelli tridimensionali dei reperti precedentemente acquisiti e restituiti permettono di interagire con gli operatori del settore proponendo restauri virtuali e rimessa in forma dei materiali archeologici organici e inorganici. L’ applicazione consiste nel ricostruire e simulare virtualmente l’aspetto originale di reperti ormai parzialmente perduti o fortemente deformati rispetto alla morfologia originaria. E’ inoltre possibile simulare la modificazione di forma e apparenza, ricostruendo le parti mancanti o assemblando quelle che in origine costituivano l’ oggetto.